3-2-2019: PROMENADE SPECTACULAIRE (Cuceglio-Vialfrè)


locandina: 2019 02 03 Promenade CUCEGLIO-VIALFRE

3 febbraio  2019       PROMENADE SPECTACULAIRE  (Cuceglio-Vialfrè):

Le neve e la pioggia di questi giorni non ha certo spaventato i numerosi partecipanti alla gita di oggi. Ed eccoci qua, nel “Cortile Contino” di Cuceglio, pronti a seguire Claudio per questa “PROMENADE SPECTACULAIRE”!

Entrando nel cortile, mi guardo attorno: la casa, la “travà”, la stalla…. torno indietro negli anni di infanzia…! Ma ecco che arriva GERALDINA, una nostra vecchia conoscenza che da anni ci accompagna a passeggiare nel Canavese. Ha lasciato SOMMARIO, il suo asinello, al calduccio della stalla….; lei è ben felice di uscire per una passeggiata all’aperto.

Claudio ci introduce nel “mondo degli asini” con alcune informazioni su questi simpatici animali e poi si incammina. Noi lo seguiamo formando un lungo serpentone e lasciamo il paese. Oggi, percorrendo senza fatica i sentieri innevati, andremo alla ricerca di MASSI ERRATICI e, nei boschi di Vialfrè ne incontreremo tanti.

Con noi che Carlo, il presidente della proloco di Vialfrè: alternandosi ai racconti di Claudio,  ci narra di questi luoghi, dell’anfiteatro morenico, ci parla di glaciazioni e dei fenomeni che hanno portato fin qui queste enormi pietre!

Geraldina cammina tranquilla a fianco del suo padrone. Claudio è davvero straordinario, un moderno cantastorie e  ci fa partecipe di racconti vecchi e nuovi, paragonando i misteriosi massi, cioè le “pietre rotolanti” ai famosi “Rolling Stones”! Ci parla di leggende antiche, di un passato dove gli uomini consideravano le pietre magiche, svolgevano riti propiziatori o i massi erano luogo  di raduno delle “masche” (streghe),  di diavoli  o di folletti dispettosi!

Camminiamo, silenziosi, gustando il fascino del bosco coperto di neve, fra massi rivestiti di muschio, lasciando le nostre impronte sul sentiero.

Ed eccoci a Vialfrè, adagiato su un bell’altopiano coltivato a viti e olivi. Mi guardo attorno e riscopro quant’è bello il mio Canavese: da un lato si stende la lunga Serra, dall’altro occhieggia la “Bela Andurmìa” (le montagne Quinzeina e Verzel), con la sua copertina bianca di neve!!!

Finalmente (sono ormai le 13!!!) arriviamo al salone dove le signore della proloco ci servono un sacco di cose buone…. Faccio il bis delle cipolle ripiene e dei gnocchi alle ortiche… un’autentica bontà!!! Intanto la nostra Geraldina si riposa sotto la tettoia.

Dopo pranzo il cammino è un po’ più faticoso, ma il sole ha fatto capolino e rende più gradevole la temperatura. Per il ritorno Claudio sceglie un percorso più breve ma comunque affascinante! Ci avviamo perso le “Pianezze”, attraversiamo una bella piana innevata, facciamo una piccola sosta sotto “l’arbrun” e, passo dopo passo, torniamo al Cuceglio. Ancora un thè caldo, un saluto a Geraldina…

Non mi resta che ringraziare la Proloco di Vialfrè, Carlo, Claudio e  Geraldina che hanno ci permesso di trascorre una felice giornata in compagnia con una “promenade spectaculaire”, con buon cibo e tanta simpatia!!!

M.VITTORIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *