18-9-2021: da IVREA a STRAMBINO in occasione della quinta centenaria Incoronazione dell’antica Statua della Madonna del Rosario


Camminata da IVREA a STRAMBINO in occasione della quinta centenaria Incoronazione dell’antica Statua della Madonna del Rosario di  Strambino (To)

Il 24 ottobre 1621, nel comune di Strambino (paese non lontano dalla Via Francigena), con una solenne cerimonia fu incoronata la statua della Madonna del Rosario. Questo evento si ripete ogni 100 anni, coinvolgendo la popolazione in una serie di manifestazioni, sia religiose che laiche. In attesa della prossima incoronazione che si svolgerà il 24 ottobre prossimo, la nostra associazione, che da sempre sostiene i pellegrini, ha pensato di proporre questo cammino a soci e simpatizzanti.

Ce l’ho fatta! da tanto tempo desideravo far conoscere il mio paese agli amici della Via Francigena!

Ed eccomi qua, pronta a riceverli.

Avevo già provato il percorso da Ivrea qualche settimana fa, cercando un tragitto in sicurezza, lontano dal traffico. E’ solo un po’ lungo, ma tranquillo tranquillo, anche se non ci sono cose speciali da vedere, solo prati e tanti campi di granoturco, la strada giunge (dopo aver attraversato un ponte sul torrente Chiusella) fino alla frazione Cerone  e prosegue su asfalto fino a Strambino.

Oggi ho delegato altri volontari ad accompagnare il bel gruppo di amici ed io ho passato la mattinata a verificare che tutto fosse pronto per il loro arrivo! Alla chiesa della MADONNA DELLE VIGNE è tutto in ordine, ci sono ancora i fiori lasciati dai priori che hanno festeggiato domenica scorsa….

Eccoli, eccoli…arrivano! Saliamo insieme  fino alla chiesa fra le vigne. Lauro è con noi e ne sono felice perché potrà illustrarci la storia dell’edificio e delle opere in esso contenute.

I comminatori sono stanchi, ma possono rilassarsi  sotto il porticato per consumare il pranzo al sacco. Li aspettano anche un bel cesto d’uva ed alcune bibite gentilmente offerti dai priori della chiesa.

Ed ora, un altro appuntamento. Siamo accolti in Municipio dal vice sindaco nel salone “Untà d’Italia”  e, in sua compagnia, raggiungiamo il Castello di Strambino dove ci attende la signora Alessandra, proprietaria dell’edificio. E’ una persona meravigliosa, cordiale e si dimostra molto felice di farci da guida nella sua splendida dimora.  E’ davvero una bella occasione per visitare questo luogo, ricco di storia e di fascino.

Salutato e ringraziato la Contessa, passeggiamo per il paese per raggiungere la nostra meravigliosa chiesa Parrocchiale. E’ dedicata ai santi Michele e Solutore, ma si venera anche la MADONNA DEL ROSARIO. Quest’anno per noi Strambinesi ci sarà un evento eccezionale, che coinvolgerà tutta la popolazione: la quinta centenaria incoronazione dell’antica e preziosa statua delle Vergine,  recentemente restaurata, come la meravigliosa cappella voluta in passato dalla Compagnia del Santo Rosario. Oggi abbiamo una guida d’eccezione, il professor Roberto Caterino che conosce la chiesa di Strambino in tutti i suoi particolari. E’ un piacere ascoltarlo, sono Strambinese “doc” ma oggi ho la fortuna di scoprire cose che non conoscevo ancora sul mio paese.

Felice di questa esperienza e ancora di più dalla dimostrazione di affetto e collaborazione di tante persone, ringrazio tutti coloro che mi hanno aiutata ad far sentire gli amici della francigena come se fossero a casa loro e a far vedere quanti tesori ci sono al mio paese!

Ringrazio  il prof. Roberto Caterino, la Pro Loco, l’Amministrazione Comunale e la Parrocchia di Strambino, i proprietari del Castello, i Custodi della Chiesa della Madonna delle Vigne e gli amici Claudia, Roberto, Tony e Dino.

M.Vittoria

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *