14 NOVEMBRE  2021: PELLEGRINI A TORINO: sulle tracce Francigene da Torino a Superga 1


LOCANDINA:  2021 11 14 PELLEGRINI IN TORINO

Domenica 14 novembre 2021 L’Associazione La Via FRANCIGENA di SIGERICO ci propone una novità, un percorso diverso: la prima camminata sulla “Via Francigena del mare”!  E, nonostante le previsioni meteo piuttosto poco favorevoli, tanti soci hanno aderito a questa iniziativa.

Il percorso di oggi è in città, una città che tutti conosciamo, ma oggi avremo modo di vedere Torino con occhi diversi! In piazza Statuto ammiriamo il monumento dedicato al traforo del Frejus dove le statue dei titani ricordano la gigantesca fatica dei minatori e ci incamminiamo verso piazza Savoia, meglio conosciuta come la piazza dell’Obelisco. Il monumento ricorda le leggi Siccardi dell’anno 1850 (abolizione dei privilegi del clero cattolico, per allineare la legislazione piemontese a quella di altri stati europei) e contiene incisi i nomi degli 800 comuni che sostennero l’opera. Ovviamente ognuno di noi cerca  il nome del proprio paese sul monumento e si prosegue per vedere un’altra colonna. Questa reca in cima la statua della Madonna e fu eretta per adempiere al voto dei torinesi (nel 1835 il colera arrivò a Torino ma i casi di decesso furono limitati). Siamo di fronte all’edificio sacro più caro ai Torinesi,  il santuario  dedicato a Santa Maria della Consolazione, come indicato sulla facciata (AUGUSTAE TAURINORUM CONSOLATRIX ET PATRONA). Ma…. dal sacro al profano… il passo è breve: infatti proprio di fronte alla “Consolà” ci attira l’insegna di un piccolo locale, famoso grazie al conte Cavour che si deliziava con il “bicerin”!

Invitati da Francesco facciamo tappa nella vicina via Delle Orfane”, dove visitiamo “VIAE FRANCIGENAE”, il piccolo info point-negozio di specialità alimentari che si possono incontrare sui cammini. Ci vengono offerti squisiti assaggini e  proseguiamo per la visita del Duomo, preceduta da una foto di rito con lo sfondo delle porte palatine. Nel duomo dedicato a S.Giovanni Battista è custodita la Sindone e mi fermo per una preghiera. Fortunatamente siamo accompagnati da Lauro che ci fornisce informazioni anche sulla cupola del Guarini e in modo particolare ci illustra una delle meravigliose cappelle  laterali, dove ammiriamo l’opera dello Spanzotti.

Altra meraviglia è anche la chiesa di San Domenico che contiene autentici tesori. Oggi la comunità di Peruviani abitanti a Torino celebra una loro festività e mi soffermo a scambiare due parole, meravigliata del loro particolare  abbigliamento.

Pausa pranzo, a scelta, in Via Po o Piazza Vittorio dove abbondano locali di tutti i tipi e, attraversato il fiume ci incamminiamo sul lungo Po verso Sassi. Non sembra di essere in città, gli alberi ormai vestiti di autunno ci regalano colori meravigliosi. Purtroppo un piccolo inconveniente: una nostra amica scivola sulle foglie umide, ma a volte gli angeli si vestono da dottori che fanno jogging, infatti passa un giovane medico che aiuta la signora e la tranquillizza. Quel che si dice “just in time”….

Saliamo con la cremagliera a Superga, purtroppo oggi non è la giornata adatta per via della pioggerellina e per la nebbia, comunque è suggestivo ammirare la cupola della bella basilica avvolta nella foschia. A Superga, di qualunque fede calcistica siamo, è un bel gesto sostare davanti alla lapide che ricorda l’incidente aereo del 1949 che trasportava l’intera squadra del Toro.  Approfitto anche per visitare le Tombe Reali nella cripta dove sono tumulati alcuni nobili della famiglia Savoia.

Ormai si è fatto buio, non ci resta tornare a casa, ringraziando tutte le persone che hanno collaborato per la buona riuscita di questa giornata e i soci che hanno partecipato … e…..arrivederci a domenica prossima per il pranzo di fine anno!

Maria Vittoria

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “14 NOVEMBRE  2021: PELLEGRINI A TORINO: sulle tracce Francigene da Torino a Superga