Ivrea


Un illustre pellegrino

 

Spoglie del Vescovo Irlandese - Beato Taddeo McCarthy

Le spoglie del Vescovo Irlandese – Beato Taddeo McCarthy, conservate sotto l’altare nel Duomo di Ivrea.

Nell’urna posta sotto l’altare nel Duomo di Ivrea, sono conservate e venerate le spoglie mortali del Beato Taddeo McCarthy, Vescovo irlandese morto ad Ivrea nel viaggio di ritorno da Roma, dove il Papa Innocenzo VIII, il quale – in un primo tempo per errata informazione – gli aveva comminato la scomunica come “figlio di perdizione”.

Lo aveva in seguito riabilitato nominandolo Vescovo delle Diocesi unite di Cork e di Cloyne in Irlanda e invitava i suoi diocesani ad accoglierlo con venerazione come uomo “ricco di grande virtù e saggezza”.

Lungo la via del ritorno in Irlanda per prendere il servizio episcopale nelle sue Diocesi, moriva ad Ivrea nella notte tra il 24 e 25 ottobre 1492 a 42 anni, nell’ospizio ospedale del “Vigintiuno” sito accanto alla Cappella di S.Antonio, tuttora aperta al pubblico nella vecchia strada romana per Aosta (Via S.Giovanni Bosco).

Ammirevole esempio di fedeltà e di amore alla Chiesa, di umiltà e fortezza di Spirito, di povertà evangelica, di operatore di giustizia e di pace, di speranza in Dio.

In occasione del V° secolo della morte del Beato Taddeo McCarthy 1992, alcuni pellegrini irlandesi fecero visita all’urna nel il Duomo di Ivrea.