UN GIRO AL FRESCO: V.F. dal GRAN S.BERNARDO ad ETROUBLES


Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 26/06/2022
Tutto il giorno

Luogo
IVREA - Stazione ferroviaria

Categorie


CLICCA QUI PER VISUALIZZARE LA LOCANDINA:  2022 06 26 GS BERNARDO-ETROUBLES

Ancora una volta la nostra associazione propone l’escursione Gran San Bernardo – Etroubles. Ben 43 soci vi partecipano e molti di questi sono anche nuovi iscritti.

Giungiamo al colle verso le 10, breve visita all’Ospizio fondato dall’Arcidiacono di Aosta Bernardo nel 1050, con tempo nuvoloso e temperatura di 7 gradi,  foto di gruppo vicino al segnale stradale indicante la quota di 2473 m.t. ; una breve fermata di fronte alla targa che ricorda la guida valdostana, nostra grande amica, Palmira Orsieres  e dopo un commosso ricordo del nostro Amedeo Dagna che ci lasciato da pochi giorni  ci dirigiamo  alla base della statua del santo,  sosta con alcuni cenni storici che riassumo brevemente. Il valico sicuramente conosciuto da tempi molto antichi, diventa strategicamente importante quando i legionari romani dopo la fondazione di Aosta nel 24 A.C (imperatore Cesare Ottaviano Augusto ) nel 16 A.C. decidono la conquista dell’Helvethia per meglio controllare i confini dell’impero sul Reno e quindi avviano la  costruzione di una strada che raggiunga il colle “ Alpis Poenina “ dove verrà anche edificato un tempietto a Giove. Quindi dal 12 a. C. ai nostri giorni innumerevoli sono stati i passaggio, per brevità annovero solo quello di Napoleone Bonaparte del 20 maggio 1800 con tutto il suo esercito di circa 40.000 uomini con cavalli,cannoni e d una grande quantità di carri di accompagnamento. Dopo questa doverosa spiegazione,a pochi passi dal monumento iniziamo la discesa,proprio sulla      strada  romana  che rappresenta l’inizio della Via Francigena Italiana  identificato con il N° 103 nel tratto Valdostano sino a Pont Saint Martin. Non mi dilungo nel raccontare le emozioni che si provano in questa discesa verso  i 1230 m.t. di Etroubles in un panorama alpino veramente unico. Come nelle passate edizioni, si sono verificati nella parte maggiormente ripida, prima di S. Rhemy en Bosses, difficoltà a proseguire per alcuni nostri soci che hanno causato un rallentamento, per fortuna risolto con la disponibilità del bus per un tratto di strada, Dopo la sosta per il pranzo a San Leonard ed ancora un breve tratto ripido ed infine il tragitto finale verso Sant Ojen  e poi a Etroubles  piacevole con sole e temperatura ideali. Come da programma siamo ripartiti per Ivrea alle 17 con commenti a caldo dei partecipanti molto positivi anche se quasi tutti affaticati.

Roberto Billia