2016 03 19 maglione clivolo mocrivello (8)

UNA CAMMINATA FRA ARTE E NATURA IN FIORE (19-3-2016)


Gli ultimi giorni di questo un inverno anomalo ci regalano una stupenda giornata di sole! E’ quello che ci vuole per godere al meglio la proposta dalla nostra Associazione: “UNA CAMMINATA FRA ARTE E NATURA”.

Avevamo già fatto tappa a Maglione in una escursione precedente, sbirciando velocemente i numerosi dipinti sui muri delle case. Oggi, con più calma, Silvia (guida turistica abilitata *) ci accompagna per una visita guidata a questo speciale “museo all’aperto” (MACAM (Museo Arte Contemporanea Maglione), nato da un’idea di un maglionese famoso, Maurizio Corgnati. Il regista ha invitato nel corso degli anni artisti importanti ad abbellire il paese dandone lustro e fama. Oggi con l’aiuto e le spiegazioni di Silvia finalmente riesco a capire meglio ciò che questi famosi pittori e scultori hanno voluto rappresentare con le loro opere. Alcune sono un po’ bizzarre, altre più facili da interpretare, qualcuna più gradita, tutte comunque degne di essere ammirate.

Ci incamminiamo verso la chiesetta di S.Michele del Clivolo attraverso una strada campestre che ci permette di ammirare ciò che la natura ogni anno rinnova: prati verdi e alberi in fiore. Molti soci si attardano a scattare fotografie, il rosa dei peschi ha una tonalità delicata e ci ricorda che finalmente la primavera sta arrivando. Veniamo affiancati da un vecchio trattore, guidato da un simpatico signore in tuta da lavoro che si ferma per scambiare due parole, scopriamo così che si tratta del sindaco: è bello trovare persone così “alla mano”!

Silvia ci intrattiene con i racconti della sua terra  e della zona, ci parla di questa zona dedita alla coltivazione di frutta:  albicocche, kiwi e soprattutto pesche (ovviamente quelle di Maglione sono migliori!!!!).

Al Clivolo, anzi al “Civul”, come ha detto il sindaco, oggi c’è festa. La chiesetta romanica, situata fra coltivazioni di frutta e molto cara agli abitanti di Borgo d’Ale è già aperta: si festeggia S.Giuseppe e molta gente è venuta per la messa, alcuni hanno raggiunto l’edificio in bicicletta. Entro, scendendo qualche scalino in mattone: la funzione è quasi alla fine e sottovoce canto con la gente del posto la “Salve Regina”. E’ emozionante la fede genuina di queste persone, molti sono anziani, quasi tutti tenaci contadini che sicuramente hanno speso la loro vita fra questi frutteti. Un vecchietto, magro e arzillo, mi racconta che da bambino veniva a festeggiare al “Civul” con i suoi amichetti e, dopo la messa giocavano e pranzavano tutti insieme sul sagrato.

Tutto il gruppo entra in chiesa, gli affreschi sono molto antichi e visibili solo in parte. Con l’aiuto della nostra guida riusciamo a “leggere” chi sono i personaggi raffigurati!

Torniamo in paese dove troviamo, nell’area dedicata al parco giochi, le sedie che la pro-loco maglionese ha messo a disposizione per il nostro gruppo per il pranzo al sacco.

Proseguiamo fra alberi di actinidie e peschi in fiore, e dopo aver superato due piccoli laghetti siamo a MONCRIVELLO dove la signora Elda, proprietaria del Castello, ci attende per la visita! Dopo una chiacchierata sul prato, coccolati da un tiepido sole, ammiriamo l’interno, rivivendo l’atmosfera medievale di un tempo!!

E’ ora del ritorno…..quindi chiudo con l’augurio di incontrarci alle prossime camminate!

(* Se avete necessità di contattare la guida, Silvia mi ha autorizzata e fornire i suoi contatti, la trovate al seguente indirizzo mail silvia.causone@gmail.com )

M.VITTORIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *