taddeo McCARTY1

Terzo pellegrinaggio diocesano a ricordo del Beato Taddeo McCarty – 22 ottobre 2016


 22 ottobre 2016

Terzo pellegrinaggio diocesano a ricordo del Beato Taddeo McCarty

La nostra associazione, in collaborazione con l’ Ass, . “ AD LIMINA PETRI”  della Diocesi di Ivrea, ha proposto una interessante manifestazione capace di coniugare storia e preghiera.

Lo spunto per l’iniziativa è stato dato dalla presenza ad Ivrea di Monsignor Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati esteri del Vaticano. Durante la sua visita, ha voluto partecipare al ricordo di una figura importante per la nostra città: il beato Taddeo McCarty. E’ una bella occasione per riscoprire questo personaggio un po’ misterioso, pellegrino e vescovo irlandese, deceduto il 24 ottobre 1492 proprio a Ivrea nell’ospitale di Sant’Antonio, il “Vigentiuno” , cioè venti posti letto più uno riservato alle partorienti …

 

Ci troviamo di buon mattino e, dopo la preghiera e la benedizione di don Davide Rossetto, ci inerpichiamo fino alla Cappella dei Tre RE.  Con noi c’è anche Lauro che ci fornisce  notizie storiche e artistiche sull’antica chiesetta. Scendiamo al  Monte Stella, il santuario tanto caro agli Eporediesi ed infine eccoci alla Cappella di sant’Antonio. Da Lauro scopriamo che ai tempi di Taddeo sorgeva una antico ospitale. Proprio qui giunse, stanco e malato,  il pellegrino Taddeo trovò la morte proprio mentre percorreva la Via Francigena. Vestito con i poveri abiti, solo dopo il suo decesso se ne scoprì la vera identità. Le sue reliquie sono conservate nel Duomo di Ivrea, meta finale del nostro  pellegrinaggio.

Nell’adiacente Chiesa di San Nicola arriva  Mons. Gallagher e si trattiene volentieri a conversare con il nostro presidente Paolo Facchin e con Michele Actis dell’ass. “Ad Limina Petri”.

Partecipiamo assieme a numerosi fedeli alla messa in Duomo, concelebrata dal Segretario per i Rapporti con gli Stati esteri del Vaticano, da Mons. Cerrato e dal Vescovo emerito Bettazzi. Con noi c’è idealmente anche un altro vescovo, il Beato Taddeo, raffigurato in un antico quadro esposto a fianco dell’altare.

Monsignor Gallagher tiene un’interessante omelia sulla figura di Taddeo, parlando dell’importanza della pace e dell’accoglienza al prossimo, in modo particolare al povero e all’emarginato. Al termine si inaugura la nuova mensa della Caritas, che fornirà pasti caldi ai bisognosi.

M.VITTORIA

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *