2017-mostra-caluso

A scuola a Caluso – Mostra “VIAGGIANDO NELL’ANFITEATRO MORENICO” – di Amedeo dAGNA


VIAGGIANDO NELL’ANFITEATRO MORENICO  (di Amedeo Dagna)

Mostra “Viaggiando nell’Anfiteatro Morenico, ricerche ed escursioni” a cura degli alunni della Scuola Secondaria di I° grado “G. Gozzano” di Caluso

2017-mostra-caluso1

 Martedi 18 dicembre 2017 siamo stati invitati, come Direttivo della Via Francigena di Sigerico, all’inaugurazione della Mostra “Viaggiando nell’Anfiteatro Morenico, ricerche ed escursioni” con cui gli alunni della Scuola Secondaria di I° grado “G. Gozzano” di Caluso hanno presentato la sintesi di circa un biennio di lavoro dedicato alla scoperta del nostro territorio, in tutti i suoi aspetti, geologici, paesaggistici, artistici e storico-culturali.

L’inaugurazione, alla quale abbiamo presenziato il Presidente Paolo ed io, è stata preceduta da una conferenza introduttiva, coordinata dalla Dirigente scolastica Dott. Maria Grazia Niccoli, in cui si sono alternati qualificati operatori del territorio portando ognuno preziose testimonianze di approfondimento e di arricchimento.

In particolare il Dott. Franco Gianotti, geologo, che ha illustrato l’AMI (Anfiteatro Morenico di Ivrea) in tutti i suoi aspetti formativi ed evolutivi dal punto di vista geologico e glaciologico; una rappresentante dell’Associazione “Vivere i Parchi” ci ha fatto conoscere gli aspetti del Parco del Lago di Candia, sia tecnico scientifici che ludici.

 

E’ intervenuto anche il nostro Presidente Paolo che ha illustrato la nostra Associazione, il nostro essere presenti sul territorio come promotori di conoscenza del medesimo e come supporto ai pellegrini; in particolare ha posto l’accento sulla nostra attività promozionale rivolta alle Scuole per diffondere la coscienza della conoscenza del territorio nei suoi molteplici aspetti ed invitando tutti a contattarci per programmare opportune uscite sui nostri percorsi.

Siamo quindi passati ad una visita accurata delle Mostra allestita dagli allievi e sistemata negli ampi corridoi del piano superiore della Scuola, dove con interessanti manufatti accompagnati da esaurienti e vivaci “cartelloni” i ragazzi hanno affrontato e sviluppato i diversi aspetti legati alla conoscenza del territorio.

Abbiamo potuto ammirare piccole, ma complete esposizioni di minerali raccolti sul territorio dell’AMI, ricostruzioni in scala, artistiche e fedeli, di alcuni monumenti che si incontrano nelle escursioni, ricerche accurate sugli antichi mestieri e sulle ricchezze gastronomiche ed enologiche del Canavese.

Ritengo, e penso di condividere l’opinione del nostro Presidente, che sia stato fatto un grande e proficuo lavoro nel mettere questi ragazzi di fronte alla realtà di un territorio, come quello canavesano, ricco di storia, di cultura, di testimonianze paesaggistiche, naturali, archeologiche, monumentali, e di profonda conoscenza umana.

Al nostro plauso sincero per l’entusiasmo con cui questi ragazzi hanno operato, guidati  con passione dai loro insegnanti e dai “consulenti” che hanno arricchito le loro conoscenze si accompagna la speranza che questi “laboratori di ricerca sul territorio” siano di esempio ad altri e che il loro lavoro sia emulato. E noi, come Associazione, saremmo lieti, nei limiti delle nostre conoscenze e competenze, di metterci a disposizione per supportare tutti coloro che desiderino conoscere meglio e di più quel che la Via Francigena rappresenta per il Canavese e perché no, per l’Italia.

Bravi ragazzi!

AMEDEO DAGNA (vice presidente ass. V.F. di Sigerico – Ivrea)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *