2016 08 28 FRANCIGIADI - PONT SM

Camminata da Torre Daniele a Pont S.Martin per la Festa “Il Medioevo sulle orme della Via Francigena” – 28/8/2016


Camminata da Torre Daniele a Pont S.Martin per la Festa  “Il Medioevo sulle orme della Via Francigena”     –  28 Agosto 2016 

Giunti in bus fino a Torre Daniele, ci incamminiamo  sulla Via Francigena e raggiungiamo Carema. Con nostra sorpresa siamo  accolti dal Sindaco che ci invita a visitare alla chiesa di Chiesa di San Matteo, recentemente restaurata. Risalente al 1649, l’antica chiesa ora è proprietà comunale ma in passato apparteneva alla Confraternita del SS. Sacramento, che si occupava dei riti funebri. Sulla facciata romanica si ritrovano le decorazioni in pietra a goccia rovesciata tipiche del medioevo valdostano.

Si attraversa Carema, ammirando le anche fontane in pietre e con un po’ di fatica saliamo alla Cappella di San Rocco. Prima di intraprendere la ripida discesa, sostiamo davanti alla chiesetta, eretta nel XVII secolo come voto a San Rocco, protettore contro la peste che nel 1630 aveva colpito il paese. Da qui godiamo di una splendida vista sull’imbocco del Canavese.

Ci affrettiamo verso Pont, transitiamo davanti alla Chiesa di Sant’ Erasmo e ci incontriamo in Piazza 1° Maggio con i pellegrini provenienti da “Augusta Pretoria” (Ass. Amis de la Via Francigena Aosta). Qui siamo accolti per la rievocazione della consegna del pane e del sale, a ricordare l’accoglienza riservata ai pellegrini nel medioevo.

Dopo l’apprezzatissimo aperitivo del Viandante offerto dall’Ass. Commercianti ci accodiamo ai Gruppi Storici per la sfilata, accompagnati dai tamburi dei “Ruset”.

Fa molto caldo e, dopo aver consumato il “Gran piatto del Pellegrino“ cerchiamo un po’ d’ombra, in attesa di partecipare ai giochi medievali  che vedranno in competizione i gruppi storici presenti alla festa.  Ringrazio di avere questo leggero costume da pellegrina, vista la temperatura ed il sole cocente non invidio gli altri figuranti, avvolti dai bellissimi ma sicuramente pesanti abiti e con il copricapo in velluto. Alcuni armigeri hanno persino copricapi in maglia di ferro!!

All’ ombra del ponte (si fa per dire, di ombra ce n’è poca!!!), dirette da Davide e “supervisionate” da un bel Cavaliere,   iniziano le “Francigiadi”, una sorta di “Olimpiadi medievali”: dovremo quindi sfidare “cavalieri” e “madonne”  in giochi di abilità e destrezza!  Il punteggio è in RELIQUIE, come dice Davide, il bravissimo “conduttore” dei giochi e la nostra associazione, capitanata da Paolo, si difende molto bene, aggiudicandosi tantissime “reliquie” e classificandosi seconda!!!!

Prima della premiazione ancora una sfilata con il CORTEO STORICO di tutti i gruppi, transitando fra gli applausi del pubblico per le vie e sul bellissimo ponte romano. Sicuramente questo ponte in pietra è stato attraversato in passato da innumerevoli pellegrini, certamente anche da nostro Sigerico!! Ancora oggi è testimone di passaggio di pellegrini moderni: invece di bordone e bisacce usano bastoncini da trekking e abbigliamento tecnologico, ma hanno nel cuore la voglia di camminare e di raggiungere la loro meta!!

M.VITTORIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *